Archivio di Gennaio 2011



Della Quinta libertà e del requiem di un visore, ovvero: bimbi che giocano a nascondino.

Esulo, Mercoledì 26 Gennaio 2011 @ 12:34

Dopo l’abbuffata degli award e il necessario periodo digestivo, torniamo a alla pubblicazione con la rubrica dedicata agli esuli. Oggi tocca al giggio, un passato da allievo del topastro torinese e un radioso presente nella nazionale juniores carioca.
La prima volta che accesi il visore notturno una sensazione di felicità pervase ogni fibra del mio corpo. La portentosa grafica, il gameplay intuitivo ed una trama soddisfacente introdussero Sam Fisher nel mondo videoludico, presentando un gioco assolutamente eccellente sotto qualsiasi aspetto.

Continua »


AM Awards 2010 parte 8: JackNapier, aries & pavel.

Redazione, Venerdì 14 Gennaio 2011 @ 16:15

Ultimo appuntamento con gli award 2010 di AiMargini, questa volta combo fra tre ex-giocatori per chiudere in bellezza e assenza di ghemplé.

JackNapier
Un anno così esaltante che faccio fatica a tenere a mente tutti i giochi. [/sarcasm] No, scherzo: il solito schifo, e sebbene sia vero che non riesca a ricordare a cosa abbia giocato, il motivo va cercato piuttosto nell’insulsaggine media dei titoli.

Continua »


AM Awards 2010 parte 7: ginko

ginko, Mercoledì 12 Gennaio 2011 @ 11:08

Continua la week awards, oggi tocca alla versione impresentabile del ginko. Ci piace così, un fiume in funari e senza morbide introduzioni. Buona fortuna!

Best amico dell’uomo
La piattaforma dell’anno è il PC. Salgono i numeri. Di venduto e pirateria. Anche il mio vicino ha l’account Steam e GOG. E con l’ondata di ritorno dell’indie gaming il gaming PC acquista ancora più senso per consacrarsi negli sconti di fine anno che sono un delirio in cui nemmeno la pirateria, grande mostro babau del computer, ha un angoletto. Vendi 3 giochi che non avresti mai venduto e recuperi sul quarto sparato a 30 dollari ripuliti da pubblicità, spedizioni, packaging e via dicendo.

Continua »


AM Awards 2010 parte 6: mauZ

mauz, Martedì 11 Gennaio 2011 @ 12:16

Cosa è rimasto, di questo 2010?
Alla fine ho giocato poco e male: complice anche l’aggravarsi degli episodi narcolettici e/o convulsivi durante le sessioni di gioco in solitaria, non ho (quasi) toccato nessuno dei titoli privi di una qualsivoglia componente online, evitiamo allora l’elencone categorico del meglio di, e ripercorrerò semplicemente l’ordine temporale dei miei acquisti, soddisfacenti o deludenti che siano stati, ché magari mi darà anche un’idea di che giocatore sono, ormai.

Continua »


AM Awards 2010 parte 5: Shinichi

shinichi, Lunedì 10 Gennaio 2011 @ 16:33

Anni di magra per i viggì, la funari incombe, i cambiamenti nella vita son molteplici, anche belli, e le consoline, compagne di tanti bei momenti, sempre più aimargini. Io e Nintendo ci siamo mollati da quel dì, Masasa spara seguiti su seguiti, tutti uguali, tediosi solo a sentirli nominare. Sony non pervenuta. La gente balletta e scotenna i maroni davanti a quei plasmoni con tre poligonetti super deformed esagitati su schermo. Niente. È finita. Gli unici brividi di gameplay permangono grazie alla perfezione di un certo tipo di retrogame (MK 64 su tutti), scaramucce online d’altri tempi (Halo su tutti) e geniali indie game catapultati su Live Arcade e non. L’unico rammarico è aver perso quella bella sensazione di attesa per un must buy, le giocate in mansarda che avevano tutto un altro tiro, e il non poter dare alle nuove sciagurate generazioni l’apporto che meriterebbero in questo campo. Non considerarle, via. È tutto passato giustamente, ormai siamo ex giocatori – almeno io – a tutti gli effetti, ma è giusto così, senza rimpianti. Chissà, magari in vecchiaia ci sarà un riavvicinamento totale e avrò bisogno di un qualche ragguaglio dalle nuove leve. Bene, ho giocato pochino, quindi categorie improvvisate. Vai.

Continua »


AM Awards 2010 parte 4: B3nfi

Redazione, Venerdì 7 Gennaio 2011 @ 10:53

Temporaneamente privo del suo partner storico, l’indomabile veneto metalproggaro è stato investito da un’ondata d’apparente quanto fugace lucidità nella stesura dei suoi best of dell’anno. Godete di questo attimo fuggente, e cercate di leggerlo col suo accento improbabile per una migliore esperienza.

In assoluta controtendenza rispetto all’anno scorso, e con una strana voglia di condividere i miei pareri poco credibili, mi butto a testa bassa su i miei personalissimi Goty, poco lucidi e molto, molto, personali.
Preciso che la mia visione del goty 2010 è tutt’altro che normale, in quanto valuterò solamente i migliori giochi che ho giocato nel 2010, fregandomene totalmente se sono usciti precedentemente.

Continua »


AM Awards 2010 parte 3: Peppebar

Peppebar, Mercoledì 5 Gennaio 2011 @ 11:49

Terza puntata con gli award di AM, questa volta tocca a uno che gioca ancora, Peppebar. Sì, abbiamo intenzione d’andare avanti fin quando non si potranno fare gli award 2011.

Sarà perché i videogiochi costituiscono parte integrante della mia vita dall’infanzia, sarà perché ho la fortuna di potervi dedicare ancora una buona fetta del mio tempo libero, ma io non riesco a vedere il 2010 come un anno negativo. Mi sono goduto tanti giochi, né più né meno dell’anno precedente, alcuni di qualità innegabilmente elevata, nonostante le nubi nere sculettanti che i pessimisti e i nostalgici vedono addensarsi sul mio hobby preferito. Alzando i calici ad un 2011 con coperte ancora più corte, se necessario, ma sempre all’insegna del pad.

Continua »


AM Awards 2010 parte 2: MagiKlaude, «Gioco poco, ma gioco»

Dr. Klaude, Martedì 4 Gennaio 2011 @ 11:50

Eccoci, come promesso alla seconda parte dello speciale auordi 2010. Oggi tocca al Dr. Klaude, ma aspettatevi nuove puntate nei prossimi giorni.

Sedendomi a stilare i GOTY mi rendo conto che questo potrebbe essere stato l’ultimo anno da giocatore, i titoli giocati su console sono sempre meno, comprati sempre più tardi e solo grazie al crollo di prezzo. Sul PC nuovo sono finiti tre o quattro giochi presi in offerta da Steam, ma manca ormai la dedizione e il più giocato è Sim City 4, per altro sempre in perdita, emblematica metafora del mio rapporto col pad (con le donne e con la vita in generale). In questi casi l’ultima mossa dell’italiano è cercarsi una buona compagnia, e io l’ho trovata, tra ex giocatori, ex eterosessuali, neo retrogamer, complottisti e lampadati, tutti uniti a boicottare un futuro dove giocare sarà un’attività per sculettatori da salotto. Almeno fino al prossimo twist.

Continua »


AM Awards 2010 parte 1: LPf

LPf, Lunedì 3 Gennaio 2011 @ 13:13

Poteva sottrarsi al giochino di GOTY, PETY, COTY e premi più o meno fantasiosi il vostro sito di riferimento? A dire il vero ci si è anche pensato, ma un movimento d’opinione forumistico ci ha spinto a dire la nostra anche sul ridicolo anno appena passato. Per non inondarvi con centinaia di migliaia di caratteri, quest’anno si fa a puntate. E chi buttiamo in campo per primo? Ovviamente lo spettinato. Buona lettura e date un’occhiata al sito o ai feed nei prossimi giorni per le puntate successive.

Un anno di delusioni, di seguiti, in gran parte di seguiti di seguiti, peraltro deludenti, nessuna gioia vera diciamocelo, quindi parlerò di cosa mi ha deluso meno e chi di più, ma comunque solo di quelli che mi sono più cari – di sprecare parole per gli altri, sinceramente, mi vergognerei. In pratica un anno, dio li abbia in gloria, all’insegna di MegaDrive e MCD.

Continua »