Archivio di Lunedì 22 Giugno 2009



La mia giovinezza in un sotterraneo

Peppebar, Lunedì 22 Giugno 2009 @ 12:19

Questa non è una retrorecensione o una spolverata sulle ragnatele di un gioco della preistoria videoludica.
È semplicemente un ringraziamento, un atto d’amore se preferite, di un uomo verso un gioco che lo ha legato indissolubilmente ad un genere, gli RPG su computer, che prima di esso non sapeva neanche esistessero e che dopo di esso non sarebbero più stati la stessa cosa.
Certo un giocatore che ha dedicato 200-300 ore della sua vita ad Oblivion sorriderebbe se si trovasse davanti Dungeon Master, salvo poi vedere trasformato in un’ espressione di sgomento il suo sorriso davanti ai diabolici enigmi che il gioco proponeva. È molta la gratitudine che ogni RPG su computer deve tributare al titolo degli FTL, forse anche qualcosa in più, visto che probabilmente senza Dungeon Master non si sarebbero raggiunti i picchi di perfezione e immedesimazione che abbiamo oggi.

Continua »